• Bio-on e Innova Imagen (Gruppo Himes) annunciano la firma di un nuovo accordo per produrre bioplastiche PHAs in Messico.
  • Le due società avviano la prima collaborazione nel centro/nord America per sfruttare le tecnologie Bio-on per la produzione industriale di biopolimeri PHAs valorizzando diverse materie prime locali.
  • Bio-on lavorerà in esclusiva nei prossimi mesi con Innova Imagen per portare in Messico bioplastiche naturali e biodegradabili rivolte a molti settori di mercato con particolare attenzione all’industria tessile e della moda.

Bologna – Monterrey (Messico), 19 febbraio 2019 – Bio-on, quotata all’AIM su Borsa Italiana e attiva nel settore della bioplastica di alta qualità, e Innova Imagen, società del gruppo Himes che opera nel settore del tessile in Messico e negli Stati Uniti con particolare attenzione all’innovazione ecosostenibile, annunciano di aver firmato un accordo esclusivo per progettare il primo impianto in Messico per la produzione di bioplastica PHA, naturale e biodegradabile al 100%, ottenuta da residui e sottoprodotti agroindustriali.

L’accordo conferisce a Innova Imagen un diritto esclusivo, con una durata di 18 mesi, per realizzare sul campo la progettazione e predisporre l’investimento e le iniziative commerciali connesse all’uso delle tecnologie Bio-on in Messico. Per Bio-on si tratta di un accordo del valore di mezzo milione di euro, il primo di questo tipo nella regione centro-nord americana e conferma il successo del modello di business basato sulla cessione in licenza di una delle tecnologie più innovative al mondo nel settore dei biopolimeri.

La collaborazione inizierà già dalle prossime settimane con l’utilizzo di diverse materie prime largamente disponibili in Messico, compresi i rifiuti della lavorazione dell’agave, al fine di implementare uno studio ingegneristico per un impianto industriale per la produzione di bioplastica con vari possibili scenari che combinano diverse materie prime da valorizzare e numerosi segmenti di mercato da soddisfare.

«La tecnologia sviluppata e dimostrata a livello industriale da Bio-on è una speranza di fronte al problema globale della contaminazione da plastica e le sue conseguenze sulla salute umana – dichiara Rogelio Himes, cofondatore e CSO di Innova Imagene lo sviluppo delle applicazioni del PHA per il tessile e la moda ha particolarmente attratto il nostro interesse perché ha il potenziale per sostituire le fibre sintetiche come i poliesteri che sono una delle maggiori fonti di inquinamento dei nostri oceani perché le microfibre si staccano dai vestiti quando vengono lavati ed entrando in contatto con i nostri ecosistemi vi rimangono per secoli esattamente come succede con la plastica».

Le attività relative all’ingegneria e al business plan saranno condotte in collaborazione tra i team delle due società mentre le Units ENG (Engineering) e RAF (Recovery And Fermentation) di Bio-on lavoreranno allo sviluppo e al miglioramento delle sinergie e delle interconnessioni tra il futuro impianto PHA e altri siti produttivi disponibili nell’area geografica che verrà individuata. L’approccio al mercato sarà elaborato tenendo conto di tre importanti trend sempre più evidenti anche nei mercati centro-nord americani: la domanda dei consumatori, in costante aumento, per prodotti ecosostenibili, le strategie dei brand-owner e le normative emergenti a livello mondiale che vietano le materie plastiche tradizionali e spingono verso materiali naturali e biodegradabili.

«La rivoluzione del PHA è già una realtà – sottolinea Marco Astorri, presidente e CEO di Bio-one chi vuole adottare tecnologie radicalmente ecologiche e passare a sistemi di produzione che rispettano il pianeta non ha più scuse. Il gruppo Himes, particolarmente sensibile alla protezione dell’ambiente e preoccupato dalle cattive abitudini umane nel consumo di plastica, ha fatto la scelta giusta e il team Bio-on non vede l’ora di iniziare questa nuova collaborazione in America Centrale anche per soddisfare il mercato di bioplastiche PHAs in rapida crescita».

Tutte le bioplastiche sviluppate da Bio-on (PHAs o poli-idrossi-alcanoati e PHBs o poli-idrossi-butirrato) sono ottenute da fonti vegetali e lipidiche rinnovabili senza alcuna competizione con le filiere alimentari; nella maggior parte dei casi garantiscono le medesime proprietà termo-meccaniche delle plastiche tradizionali col vantaggio di essere completamente ecosostenibili e al 100% biodegradabili in modo naturale. In più offrono possibilità di applicazione, anche del tutto inedite, in settori dove la plastica tradizionale non è utilizzata.

Informazioni per la stampa
Bio-on: Simona Vecchies +393351245190 – press@bio-on.it – twitter @BioOnBioplastic



Innova Imagen

Innova Imagen, una società del gruppo Himes, è una società messicana privata con oltre 15 anni di attività di produzione e vendita nel settore dell'abbigliamento speciale. Il Gruppo Himes è diventato un promotore di imprese sostenibili e rispettose dell'ambiente, volte a contribuire al cambiamento culturale necessario per far fronte alle problematiche ambientali che interessano il nostro pianeta. Himes LLC è un'azienda statunitense che si dedica allo sviluppo e alla distribuzione di capi d'abbigliamento elaborati con materiali sostenibili. (www.himeswear.com)

Bio-on S.p.A.

Bio-on S.p.A. è una Intellectual Property Company (IPC) italiana operante su scala internazionale.  Quotata dal 2014 sul segmento AIM di Borsa Italiana, Bio-on concede in licenza e produce le bioplastiche più innovative al mondo grazie all’importante attività di ricerca applicata e sviluppo di avanzate tecnologie di bio-fermentazione, stato dell’arte della chimica naturale e sostenibile del futuro. I biopolimeri di Bio-on (PHAs o poli-idrossi-alcanoati) sono ottenuti da fonti vegetali rinnovabili senza alcuna competizione con le filiere alimentari, tra cui melassi e sughi di scarto di barbabietola e canna da zucchero, scarti di frutta e patate, carboidrati in genere, glicerolo, da olio di frittura esausto e persino da anidride carbonica presente in atmosfera. Le bioplastiche Bio-on, chiamate Minerv PHAs, hanno le stesse proprietà termo-meccaniche delle plastiche tradizionali ottenute con processi petrolchimici inquinanti, col vantaggio di essere invece completamente eco sostenibili: 100% naturali e 100% biodegradabili, come certificato da Vincotte e USDA (United States Department of Agriculture). L’estrema versatilità del PHA permette a Bio-on di produrre la bioplastica Minerv PHAs in dimensioni microscopiche per sostituire anche le micro-plastiche invisibili presenti nei prodotti cosmetici (microbeads), nelle stampanti 3D professionali SLS, nelle fragranze, nei mangimi e in tantissime altre applicazioni. Per rispondere prontamente alla crescita esponenziale e sempre più diversificata della domanda, Bio-on – già considerata quale partner per lo sviluppo di soluzioni alternative future alle tradizionali plastiche da grandi multinazionali – opera attraverso 6 Business Unit: Bio-on Plants; RAF (Recovery And Fermentation); CNS (Cosmetic, Nanomedicine & Smart Materials); SMD (Structural Materials Developments); fdm (Fashion Development Material) e ENG (Engineering).

Emittente
Bio-On S.p.A.
Via Dante 7/b
40016 San Giorgio di Piano (BO)
Telefono +39 051893001
info@bio-on.it

 
Nomad
EnVent Capital Markets Ltd
25 Savile Row W1S 2ER London
Tel.+447557879200
Italian Branch
Via Barberini, 95 00187 Roma
Tel: +3906896841
pverna@envent.it
 

Specialist
Banca Finnat Euramerica S.p.A.
Piazza del Gesù, 49
00186 Roma
Lorenzo Scimia
Tel: +39 06 69933446
l.scimia@finnat.it

Allegato